• innovazione

  • LAVORO

  • comunità

  • sviluppo

  • cooperazione

Agenda

Last month September 2017 Next month
M T W T F S S
week 35 1 2 3
week 36 4 5 6 7 8 9 10
week 37 11 12 13 14 15 16 17
week 38 18 19 20 21 22 23 24
week 39 25 26 27 28 29 30

FUTURO COOP

Apre Il Poggio a via Poggioreale: la buona cucina per promuovere l'impegno sociale. È un'iniziativa del gruppo Gesco e sorgerà in un ex opificio, riqualificato e restituito alla città come punto di ritrovo per giovani e famiglie.

Nasce da un'operazione di riqualificazione urbana nella periferia orientale e aspira ad avere un grande impatto sociale il nuovo polo enogastronomico Il Poggio, che il gruppo di imprese sociali Gesco apre il prossimo giovedì 11 febbraio 2016 a Napoli, in via Poggioreale 160/C. Il Poggio è ristorante, bar, pasticceria, laboratorio di produzione, market del cucinato e Scuola di formazione ed è aperto anche di notte, accessibile ai bambini e alle persone con disabilità. Realizzato su un'area di circa mille e 500 metri quadri, con giardino annesso, occupa gli spazi di un ex opificio, riqualificati e restituiti alla città come punto di ritrovo per giovani e famiglie, oltre che di ristorazione. 

Può accogliere mostre, presentazioni di libri, convegni, concerti e ospiterà gratuitamente le serate musicali dei giovani emergenti. Impiega nelle sue attività circa 60 persone, di cui 50 ragazzi e giovani, alcuni dei quali provenienti da situazioni di disagio. Tutti saranno in tirocinio formativo on the job, a cura della Scuola di Formazione Gesco, per specializzarsi nelle professioni della cucina e dell'enogastronomia. Tra le figure che saranno formate quelle di pasticcere, sommelier, operatore del servizio bar, mâitre.

L'iniziativa è co-finanziata da Fondazione Vodafone e Fondazione Con il Sud. Al Poggio si mangerà bene a costi contenuti e sarà possibile acquistare pietanze e salse pronte anche a tarda ora.

Il programma dell'inaugurazione prevede alle 10.30 la conferenza stampa di presentazione con il taglio del nastro e gli interventi di: Sergio D'Angelo direttore del gruppo di imprese sociali Gesco; Luigi de Magistris sindaco di Napoli; Patrizia Boldoni presidente Scabec (Società campana beni culturali); Carlo Borgomeo presidente della Fondazione Con il Sud; Maria Cristina Ferradini responsabile Sostenibilità e Fondazione Vodafone Italia. Saranno presenti: Mauro Lusetti presidente nazionale di Legacoop; Armando Coppola presidente della IV Municipalità del Comune di Napoli; Liberato Guerriero direttore del carcere di Secondigliano. Nel pomeriggio alle 15 l'apertura al pubblico con un confronto su"Il Poggio: imprenditoria locale e occupazione giovanile" e gli interventi di: Paola Menetti presidente nazionale di Legacoopsociali; Enrico Paniniassessore al Lavoro del Comune di Napoli; Sonia Palmeri assessore al Lavoro della Regione Campania; Amedeo Lepore assessore alle Attività produttive della Regione Campania; Paolo Reboani presidente Italia Lavoro; Mario Catalano presidente Legacoop Campania.

Sarà presente come testimonial d'eccezione l'attore Lorenzo Sarcinelli che impersona il giovane Patrizio Giordano nel social drama Un posto al sole.

Registrati

Argomenti Popolari