• innovazione

  • LAVORO

  • comunità

  • sviluppo

  • cooperazione

Agenda

Last month September 2017 Next month
M T W T F S S
week 35 1 2 3
week 36 4 5 6 7 8 9 10
week 37 11 12 13 14 15 16 17
week 38 18 19 20 21 22 23 24
week 39 25 26 27 28 29 30

FUTURO COOP

Il futuro delle cooperative sociali non può prescindere dal contesto economico e sociale che si è andato a definire in Italia negli anni della grande recessione. Come negli anni Settanta le prime cooperative sociali sono state capaci di interpretare i cambiamenti economici, culturali e sociali che stavano attraversando l’Italia, la sfida della cooperazione sociale degli anni Duemila è quella di reinterpretare il proprio ruolo nella società riuscendo a dare risposte innovative alle rapide trasformazioni che stanno interessando il Paese. Lavorando nel mercato senza interiorizzare i valori del mercato, utilizzando la finanza mantenendo però autonomia ed indipendenza, sviluppando un’innovazione che parte dai diritti delle persone più deboli. 

immagine

Nati per soffriggere nasce dall’incontro tra Vittorio Castellani, Roberta Tumiatti e Caroline Noel. Cibo e migranti: apparentemente nulla li accomuna ma, il progetto mostra come l’unione tra arte culinaria e sensibilità umana possa innescare graduali processi di cambiamento culturale.

progetto Coop Il Trattore

La Cooperativa “il Trattore” nasce nel 1980 a Roma, grazie all’iniziativa di un gruppo di giovani provenienti dall’istituto agrario ed altri dal mondo del volontariato e del servizio civile. Uno degli obiettivi era dimostrare che è possibile inserire persone inabili in contesti lavorativi. E’ una cooperativa multifunzionale di servizi, che opera in diversi settori, dalla florovivaistica alla manutenzione del verde, dall'educazione ambientale all'agricoltura biologica e vendita.

immagine

La cooperativa Aelle Il Punto Onlus  nasce  a Roma nel 1980 per  fornire servizi socio-sanitari nell’ambito della prevenzione, assistenza e cura del disagio psichico e sociale. Un progetto che si sviluppa all’interno dell’ospedale psichiatrico S. Maria della Pietà di Roma, per iniziativa di volontari, psicologi, artigiani e cittadini attivi nel quartiere impegnati a contrastare l’isolamento e l’emarginazione dei malati mentali, coinvolgendo i vari portatori di interesse del territorio nei servizi alla persona e alla comunità. La Cooperativa fornisce interventi terapeutico-riabilitativi e di assistenza alla persona volti a supportarla nel recupero di abilità e competenze relazionali e sociali.

La Cooperativa Luigi Carli nasce ad Orvieto nel 1995, su iniziativa di persone già impegnate in associazioni di volontariato e operanti nel settore socio-assistenziale ed educativo, con lo scopo di dare risposta concreta alle esigenze di inserimento lavorativo di ragazzi diversamente abili.

L’obiettivo della cooperativa è riconoscere il lavoro come una componente fondamentale per la costruzione di una progettualità di vita delle persone disagiate. Infatti, il lavoro, oltre a rappresentare l’acquisizione di tecniche e abilità deve essere il veicolo che guida l’individuo nel suo complesso e con i suoi bisogni specifici in un percorso di inclusione sociale.

immagine

UNA COLLABORAZIONE INNOVATIVA TRA SISTEMA PUBBLICO E MOVIMENTO COOPERATIVO

Social Design Network identifica un progetto di RETE tra le cooperative sociali Consorzio COSM “Quadrifoglio” Società Cooperativa Sociale, Open Group Cooperativa Sociale, Brikke e Brakke Cooperativa Sociale, Ulisse Cooperativa Sociale Onlus, Noncello Società Cooperativa Sociale, Arte e Libro Società Cooperativa Sociale Onlus, Artimestieri Cooperativa Sociale Onlus, Era Cooperativa Sociale risultato dello studio di fattibilità finanziato nel 2016 dal Ministero per lo Sviluppo economico attraverso il bando denominato “PROGETTI DI FRONTIERA PER UNA COLLABORAZIONE INNOVATIVA TRA SISTEMA PUBBLICO E MOVIMENTO COOPERATIVO”.

Cooperativa Koinè- progetto “Casa Amica”

La Cooperativa Koinè nasce nel 1993, dalla scissione del ramo di attività  sociale di una cooperativa polisettoriale, successivamente all’entrata in vigore della Legge 381, con lo scopo di soddisfare due  macro bisogni : concorrere al governo dei  processi di outsorcing ed esternalizzazione dei servizi  socio- sanitari pubblici, e costruire una serie di servizi volti all’inserimento di utenti psichiatrici, provenienti dai manicomi, uscendo dalla logica dei modelli dei “grandi contenitori”. Koinè si occupa di progettazione e gestione di servizi alla persona, disabili, anziani e infanzia, ricerca sociale e  sviluppo economico.

Registrati

Argomenti Popolari